Participio futuro

Participio futuro attivo

Si forma dal tema dell’infinito con l’aggiunta del suffisso -si-: dìrbsiąs “che lavorerà”, mylė́siąs “che amerà”, válgysiąs “che mangerà”; si declina come il participio presente attivo.

Participio futuro passivo

Dìrbsimas “che sarà lavorato”, mylė́simas “che sarà amato”, válgysimas “che sarà mangiato”; si declina come gli aggettivi della prima classe.

Articoli correlati:

  1. Indicativo futuro anteriore
  2. Participio presente passivo
  3. Participio preterito passivo
  4. Pronome indefinito
  5. Grammatica della lingua lituana