Passivo

Il passivo ha forme di presente, preterito e futuro e si forma con i rispettivi tempi del verbo bū́ti “essere” seguiti dal participio passivo; col participio presente designa un processo: jìs yrà mýlimas “è amato”, jìs bùvo mýlimas “era, fu amato”, jìs bùs mýlimas “sarà amato”; col participio passato indica uno stato: yrà parašýta “è scritto”: oppure, soltanto al passato, un’azione di durata limitata jìs bùvo ùžmuštas ” fu ucciso”.

Articoli correlati:

  1. Participio futuro
  2. Participio presente passivo
  3. Indicativo perfetto
  4. Indicativo piuccheperfetto
  5. Participio preterito passivo