News Menu

Il Jazz festival nella Lituania autunnale

October 14th, 2011

Spesso si pensa all’Autunno lituano come ad un periodo di giornate sempre più nuvolose con una leggera pioggerellina, giornate nebbiose. Comunque il periodo di fine settembre e l’inizio di ottobre ci porta ancora un assaggio d’estate con le temperature calde e sole avvolgente.

In Lituania questo periodo di fine settembre e inizio ottobre è chiamato l’estate delle streghe. Nel nord dell’America questo periodo è chiamato l’estate indiana, dagli italiani e francesi – l’estate di San Martino. È un fenomeno tipicamente estivo di molti paesi dell’emisfero settentrionale, dove si forma l’anticiclone autunnale. Uno dei segni caratteristici dell’estate delle streghe sono le ragnatele volanti. Gli alberi in questo periodo si coprono dei colori gialli, arancioni e rossi, le foglie frusciano sotto i piedi, il calore del sole diventa vellutato dando un ultimo assaggio dell’estate passata. Le ragnatele coperte di rugiada fluttuano tra i ramoscelli degli alberi. Tutto questo riempie le città, i parchi e i vicoli di romanticismo.

Approfittando del bel tempo le città in questo periodo offrano le sagre e i mercatini insieme a vari concerti e mostre.

Sempre in questo periodo a Vilnius si svolge il Festival Internazionale di Teatro Sirene. Questo è il più grande Festival Internazionale di teatro della Lituania che evidenzia il moderno e le innovazioni teatrali a livello europeo e mondiale.

Kaunas pure invita a trascorrere le giornate d’estate delle streghe tra gli accordi della musica di Jazz – Kaunas Jazz Autunno 2011 2011/10/21 – 2011/10/23. Quest’anno il Festival di Jazz Autunno 2011 ci propone il Trio di Pedro Javier Gonzalez, Spagna; OMAR con il suo gruppo, Regno Unito; il duo di Liutauras Janušaitis e Motiejus Bazaras, Lituania e il gruppo di Monty Alexander Harlem-Kingston Express, Stati Uniti.

Le arti dell’Europa Contemporanea: il Tessile a Kaunas

September 18th, 2011

Artigiani e docenti da quasi 40 paesi di tutto il mondo in gallerie e spazi allestiti in una delle città più antiche d’Europa: Dal 2005 le mostre tradizionali tessili della città lituana di Kaunas si sono trasformate in manifestazioni interdisciplinari (patrocinate da un team internazionale) il contenuto della festa da allora cambia ogni anno, la città si fa riconoscere sempre di più come uno dei più importanti centri del mondo tessile. E’ un esempio di come l’Europa alimenta con nuove energie le antiche tradizioni dei territori emergenti, oltre che di quelli che hanno partecipato alla fondazione della comunità: noti artisti accanto a piccoli produttori, province di paesi più piccoli e meno conosciuti visitate da tutto il continente, grazie ad una nicchia di arte o di artigianato conosciuta in tutto il mondo.

La Biennale di Kaunas da dieci anni fa del tessile la sua parola chiave, quest’anno si chiama “Rewind-Play-Forward” come i comandi di un registratore, per simboleggiare i tre momenti dell’arte, passato, presente e futuro. I laboratori aperti quest’anno parlano di arte, scienza ed industria, sono previste mostre di gruppo e personali, la più grande conferenza europea sul tessile, un programma interdisciplinare di danza contemporeanea e arte visiva. Le domande di partecipazione sono arrivate da decine di paesi, ma per l’esposizione più competitiva sono stati selezionati trentuno progetti .

Dirigente artistico della Biennale di Kaunas è Virginia Viktiene, che ha selezionato le opere assieme ad un comitato internazionale. Quest’anno verranno esposte per la prima volta in Lituania le opere di un noto artista inglese, Yinka Shonibare. All’interno della manifestazione ci saranno le esposizioni personali dei più importanti artisti di tessile Reiko Sudo (Giappone) e Lia Cook (USA). Il programma “Rewind” presenterà processi tessili in cui artisti e scienziati uniscono la tecnologia moderna con il processo di tessitura per creare tessuti interattivi in grado di interagire con l’ambiente. Nel programma “Play” si intrecciano danza contemporanee ed arti visive: promosso dal Festival Internazionale di Danza “Aura” e dalla Biennale di Kaunas questo programma ha favorito le condizioni per la nascita di sei nuovi spettacoli.

Partecipano gli artisti più significativi nel proprio campo: la tessitrice finlandese Silja Puranen, i fratelli brasiliani (artisti di strada) Os Gemeos, il coreografo tedesco Johannes Wieland, il suo collega norvegese Kenneth Flak e altri. La terza parte della Biennale di Kaunas (Forward) consiste nella Sedicesima Conferenza Europea del Tessile, la più grande a livello internazionale: quest’anno ha scelto Kaunas. Nel 2011 cade il trentennale della rivista ”Textile Forum” organizzatrice della conferenza, Beatrijs Sterk ha invitato a Kaunas per leggere le relazioni nella conferenza le maggiori personalità dell’arte contemporanea tessile. Molti di questi ospiti sono stati invitati ad organizzare le mostre personali a Kaunas. Alla conferenza parteciperanno circa 150 artisti dell’arte tessile, design, professionisti dell’industria provenienti da ogni parte del mondo. Ci sarà spazio anche per la promozione dei giovani artisti, per collaborare al loro sviluppo e creazione di network. La Biennale di Kaunas quest’anno si svolgerà dal 22 settembre al 4 dicembre a Kaunas.