Le Lituane vivono più a lungo ma peggio

Fumo e alcol stanno costando cari alle donne europee, che rispetto agli uomini vivono piu’ a lungo, ma peggio. Copiare ‘vizi’ che per anni sono stati appannaggio maschile e’ un effetto collaterale pericoloso dell’emancipazione femminile, conferma uno studio italiano presentato al congresso dell’Esc (European Society of Cardiology) di Parigi. La ricerca, condotta con la collaborazione dell’Istituto superiore di sanita’, e’ stata illustrata da Diego Vanuzzo della Health Unit 4 ‘Medio Friuli’ di Udine. Nei 27 Paesi Unione le malattie cardiovascolari, primo killer nel Vecchio continente, ogni anno causano un numero di morti quasi uguale fra uomini e donne (circa 2,4 milioni, dato 2009) e il trend di mortalita’ resta simile nei due sessi, spiegano gli autori. Nel 2008 l’aspettativa di vita alla nascita era di 82,4 anni per le donne contro i 76,4 anni per gli uomini: 6 anni in piu’ per lei, pur con differenze fra le varie nazioni.

L’aspettativa di vita femminile nel 2008 andava da un minimo di 77 anni in Bulgaria a un massimo di 84,8 anni in Francia, mentre per gli uomini si passava da 66,3 anni in Lituania a 80 in Islanda.
In tutti gli Stati dell’Ue a 27, sempre in base ai dati 2008, le donne vivono piu’ degli uomini: dai 3,3 anni di vantaggio dell’Islanda, si sale agli 11,3 anni della Lituania. La situazione pero’ cambia se si considera un altro parametro, e cioe’ l’aspettativa di vita alla nascita come percentuale di anni trascorsi in buona salute. Ebbene, nei vari Paesi la media e’ dell’85% per gli uomini e dell’80% per le donne: lei e’ piu’ longeva, ma ‘butta’ gli anni di vantaggio ammalandosi . E le patologie piu’ frequenti sono quelle cardiovascolari, causate appunto da fumo e alcol. Il problema e’ che mentre molti uomini si convertono a stili di vita piu’ sani, sempre piu’ donne e soprattutto ragazze giovani si avvicinano al bicchiere o alle ‘bionde’, nonostante sia stato dimostrato che le sigarette sono il 25% piu’ pericolose per il cuore rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.