Altri 200 milioni per chiudere Ignalina

Nuovi fondi in arrivo dall’Unione europea a Lituania, Bulgaria e Slovacchia per garantire uno smantellamento sicuro dei vecchi impianti di epoca sovietica. La Commissione europea ha infatti proposto oggi di fornire un’ulteriore assistenza per un importo complessivo di mezzo miliardo di euro a questi paesi fino al 2020, oltre a quella gia’ decisa fino al… Continua a leggere Altri 200 milioni per chiudere Ignalina

Snoras chiude e Antonov rischia 10 anni

Sembra ormai giunto il momento del requiem per la Snoras. Il governo lituano ha infatti deciso di far fallire l’istituto di credito dichiarando bancarotta. Troppo complessa l’operazione di risanamento secondo Kubilius e il suo staff, nonostante le pressioni esercitate dal primo ministro lettone Valdis Dombrovskis che ha annullato il suo viaggio odierno nella capitale lituana.… Continua a leggere Snoras chiude e Antonov rischia 10 anni

Snoras: è caccia all’uomo

Vladimir Antonov è un imprenditore russo, e nel giro di pochi giorni è riuscito a far crollare due banche nei paesi baltici, la lituana Snoras e la lettone Krājbanka. Da mercoledì è ricercato con un mandato di arresto internazionale emesso dalla procura generale lituana. L’accusa è di appropriazione indebita e falsificazione di documenti contabili. Tutto… Continua a leggere Snoras: è caccia all’uomo

I risparmiatori lituani tremano, la Snoras blocca i conti

E’ stato un mercoledì che i lituani vorrebbero lasciarsi alle spalle al più presto quello appena trascorso. Una delle principali banche lituane la AB bankas SNORAS ha visto le sue funzioni sospese dalla Banca di Lituania gettando parte della popolazione nel panico, carte di credito improvvisamente inutilizzabili, conti correnti inaccessibili, bancomat fuori servizio. La Banca… Continua a leggere I risparmiatori lituani tremano, la Snoras blocca i conti

L’Italia promuoverà le esportazioni: un’opportunità per i trasportatori lituani

“L’Italia è un mercato importante per noi perché rappresenta uno dei maggiori fornitori di beni dei paesi dell’est Europa. E sono relativamente abbondanti anche le importazioni in Lituania. Tuttavia, se prendiamo ad esempio l’esperienza spagnola, lo Stato probabilmente cercherà di superare le difficoltà economiche proprio promuovendo le esportazioni; il che significa che non si verificherà… Continua a leggere L’Italia promuoverà le esportazioni: un’opportunità per i trasportatori lituani

Gazprom costretta a uscire da Lietuvos Dujos

Una vera e propria cacciata di casa in nome dell’Europa e della difesa degli interessi continentali. Nella giornata di venerdì, 28 ottobre, il governo lituano ha fissato per il 31 ottobre 2014 il termine entro cui il monopolista russo, Gazprom, deve cedere ogni azione della compagnia statale Lietuvos Dujos. La decisione è stata presa in… Continua a leggere Gazprom costretta a uscire da Lietuvos Dujos

Alenia gestirà la logistica dei velivoli militari lituani

Alenia Aeronautica ha firmato un contratto con le forze armate della Repubblica di Lituania del valore di circa 10 milioni di euro per il supporto logistico dei C-27J in dotazione alla forza aerea Lituana. Il contratto prevede la fornitura di servizi di supporto logistico, per la durata di tre anni, per i tre C-27J operati… Continua a leggere Alenia gestirà la logistica dei velivoli militari lituani

Lituania: Pil in forte crescita

Il ministero delle finanze ha comunicato che a fine ano il Pil lituano registrera’ una crescita del 5,8%. Anche le previsioni per il 2012 sono positive: l’aumento del Pil dovrebbe essere perlomeno uguale a quello di questo anno nonostante una stima negativa per la produzione industriale che dovrebbe diminuire del 4,7%.

Pubblicato
Etichettato come Economia Taggato

Lituania insoddisfatta dell’UE

Sette paesi dell’Europa dell’Est (Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Bulgaria, Romania, Lituania e Lettonia) sono insoddisfatti per le discussioni in corso sulla riforma monetaria europea e minacciano di sottomettere di nuovo a referendum la loro appartenenza all’UE. Lo si apprende in margine al Consiglio affari generali della Ue, dove i ministri degli affari europei di questi… Continua a leggere Lituania insoddisfatta dell’UE

Italiani e Lituani non amano comprare online

Nel 2010 il 40% dei consumatori dell’UE ha effettuato i proprio acquisti su internet. Nonostante la forte crescita, l’e-commerce è un fenomeno circoscritto ad alcuni paesi membri. Secondo un recente rapporto sul comportamento dei consumatori on-line, i cittadini dell’Europa dell’Est e del Sud sono i meno interessati all’e-shopping. L’e-commerce è in piena crescita. Tra il… Continua a leggere Italiani e Lituani non amano comprare online